Credo che l’esistenza di ogni essere umano abbia dei “costi” in termini di risorse per il mondo e sono certo che la mia rispetto a molte altre abbia un costo piuttosto basso.

Nell’ultimo mese mi sono sentito chiedere più volte quale sia il mio “regime alimentare”. Premesso che a volte mi capita semplicemente di mangiare quello che c’è, oppure nelle giornate in cui abbiamo degli eventi qui in Cascina dedicarmi con piacere alla dieta liquida basata sulle sole bevande alcoliche, certamente mangio poco e quando posso scegliere la mia dieta ideale è frutta, verdura, pesce, noci, anacardi, uova e occasionalmente formaggi. Rarissimamente mangio dolci.

Leggi tutto...

Mi piacerebbe darvi qualche suggerimento che io stessa seguo quando so che la Zia sta per arrivare col suo stupido rossetto e il sorrisino arrogante stampato in faccia.

Eh già, l’(im)previsto e tenace ospite mensile che tutte aspettiamo con una certa ansia, arriva ogni mese a trovarci, che ci faccia piacere o meno. Nel tempo, abbiamo confezionato una serie di nomignoli vaghi, pensati apposta per non far capire, a chi non è nel nostro circolo di amici, che stiamo parlando di un argomento considerato, se posso dire, tabu!

Leggi tutto...

Ciò che mi chiedo è se ad un certo punto vi sia davvero una differenza tra il sistema Italia e le varie mafie che sulla carta dovrebbe combattere.

La domanda che mi pongo non è se avverrà il collasso del sistema Italia ma semplicemente quando questo collasso avverrà e cosa lascerà in piedi. L’Italia è condannata. Soffocata da un sistema di assistenzialismo, da piccoli e grandi privilegi a cui nessuno vuole rinunciare ed il cui mantenimento soffoca i pochi che fanno qualcosa di “produttivo” e che creano ricchezza.

Leggi tutto...

Mi sono sempre chiesto se per il galeotto il tempo misura in ugual maniera che per chi passa una piacevolissima serata tra amici.

Sono pressochè sicuro che il Tempo rimane una delle dimensioni più imperscrutabili.
Senza qualcosa che lo definisca, il Tempo non esisterebbe.

E comunque, nonostante gli Svizzeri e i loro infallibili orologi, il tempo sembra scorrere in maniera soggettiva piuttosto che da quadrante.

Leggi tutto...

Persino i rapporti umani e le relazioni si consumano ormai prevalentemente dietro uno schermo di protezione dimenticandosi che tale schermo “protegge” pure dalla vita ed attenua tutto.

In tutta onestà, cercando di non fare sparate per il puro gusto della provocazione, l’equilibrio perfetto è e rimane ai margini del caos. Quello spazio inafferrabile di quiete elettrica ed elettrizzante, in cui non c’è cristallizzazione e ristagno ma allo stesso tempo non si è in mezzo alla tempesta.

Leggi tutto...



Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto