I detrattori dello yoga nei social mi dovrebbero spiegare perché allora i libri di yoga vanno bene, ma un bell’articolo su Facebook no.

Voglio spezzare una lancia a favore di chi come me, ama sia lo yoga che i social. Immagino che quando Patanjali abbia scritto gli yoga sutra, non abbia inserito il rapporto del praticante con Instagram, Facebook e compagnia bella e so benissimo che il fine ultimo dello yoga secondo la tradizione indiana non è quello di postare foto yoga sui social. Ormai è risaputo che il social è un veicolo di immagini, idee, informazioni potentissimo, con pochi click si può raggiungere qualsiasi persona dotata di connessione internet nel mondo, quindi perché non sfruttarla?! I detrattori dello yoga nei social mi dovrebbero spiegare perché allora i libri di yoga vanno bene, ma un bell’articolo su Facebook no.

Pensate a quando sono arrivati i cellulari (forse i più piccoli non lo sanno, ma esisteva un’epoca in cui non c’era lo smartphone!), vi ricordate le persone che dicevano, io non l’avrò mai! Non avranno la mia libertà, non lo voglio! Invece nel 2017, ci sono più schede sim che esseri umani e ormai tutti abbiamo un cellulare anche i vecchi rincoglioniti. Per me discorso analogo sarà tra lo yoga e i social! Se continuiamo a chiuderci al cambiamento non rimarremo forse indietro?! Forse lo yoga non dovrebbe seguire come ha già fatto in occidente i costumi del posto e del momento storico. Ora abbiamo i social, sfruttiamoli da yogi.
Personalmente sono appassionato sia di fotografia che di yoga e non vedo perché una foto di un bel paesaggio può vincere premi, essere esposta a mostre, mentre una foto di una ragazza magari in “Ardha Chandrasana” non può ricevere le stesse gratificazioni?!
Provate ad immaginare che quella bella foto di cui sopra, magari vista da un ragazzo che non avrebbe mai pensato di praticare yoga, lo convince a provare e magari ad appassionarsi allo yoga, allora ben venga! Il social, può davvero essere un veicolo incredibile per diffondere ancora di più la disciplina che tanto amiamo e chissenefrega se verremo tacciati di superficialità, ora scusate ma vado a postare una foto su Instagram…




Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto