La realtà è che quando hai la sensibilità e l’attenzione adeguata puoi diventare ciò che vuoi.

La stagione estiva volge al termine e vorrei usare questo spazio per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a rendere la nostra stagione 2018 la migliore di sempre sia in termini di qualità che di quantità. Il nostro Bellaria style non è del tipo: “Io faccio questo e non altro” ma una “bolla” in cui chi entra è disponibile a fare ciò che è necessario fare.

Quest’anno abbiamo avuto esempi di fabbri e maestre di scuola trasformatisi in ottimi piazzaioli, aiuto cucina e cuochi. Gestionali, amministrativi, web designer e pure insegnanti di yoga che si sono scoperti ottimi baristi ed anche falegnami che hanno potuto sperimentare con successo il lavoro nei campi. Potrei continuare per altre righe ma l’idea è semplice, ovvero che è possibile vivere in un luogo dove non esistono i limiti delle categorie ma dove i confini e le recinzioni si sbriciolano attraverso l'azione. La realtà è che quando hai la sensibilità e l’attenzione adeguata puoi diventare ciò che vuoi, mutare all’infinito mantenendo una linea di coerenza basata non sul “cosa” ma sul “come”.

Grazie a tutti i compagni di gioco del super team 2018 ed arrivederci al prossimo anno.




Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto