Contenuti del Seminario e Svolgimento

Venerdì sera dalle 20.30 alle 22.00

Yoga e neurologia – L'importanza della consapevolezza yogica.

Sabato dalle 10.30 alle 13.00

Il Mahabharata e la Bhagavat Gita

- Alcuni cenni sulla storia

- Gli insegnamenti dal punto di vista dello Yoga contenuti in questi testi

Sabato dalle 14.30 alle 17.15

Il Tantra

- L'avvento del tantrismo

- Pratiche tantriche

Domenica dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.15

La rilevanza dei mudra nella nostra pratica

- Mudra e blocchi (bandha) dell'Hatha Yoga

- Mudra come gesti delle mani

- Pratica ed insegnamento di sequenze di mudra e loro significato

Date Programmate

Dal 27 al 29 Agosto 2010

Costo

40 euro il venerdì sera; 80 euro per le due sessioni del sabato; 80 euro per le due sessioni

della domenica; 160 euro per tutte e le sessioni dei tre giorni.

HARI-Om

Yoga Ayurveda

340_9820914

info@hari.om.it – www.hari-om-it

Conduce Emil Wendel

Emil nasce in Svizzera e vive in Asia dalla metà degli anni Settanta, studiando dapprina prima letteratura cinese classica

e taoismo a Taiwan e successivamente Pensiero Sanscrito e indiano nel Subcontinente. La sua precoce ricerca è stata

resa possibile da una borsa di studio di sei anni concessa dal Dipartimento dell'Istruzione della sua nazione d'origine.

Trasferitosi in Nepal nel 1980, è diventato partner fondatore del Machan Wildlife Resort, un safari nella giungla del sud

del Nepal. Proseguendo i suoi studi e partecipando a ritiri in Asia dell'Est, India e Nepal, Emil ha avuto il privilegio di

entrare in contatto con numerosi insegnamenti e personaggi di rilievo. Tra questi troviamo seguaci delle differenti correnti

dello Yoga. La sua ricerca spirituale, la sua Sadhana è iniziata nel modo più profondo.

Emil è un appassionato di filosofia e in particolar modo della sua applicazione allo yoga.

Pratica e insegna Hatha Yoga, utilizzando una metodologia che fonde posture fisiche, tecniche di respirazione e

meditazione con interscambi di pensiero sulla conoscenza della liberazione, per approfondire una pratica Yoga che vada

oltre la mera esperienza fisica.

I numerosi anni di residenza in Nepal e India hanno permesso ad Emil di raggiungere una eccezionale conoscenza delle

profondità della civiltà indiana e le sue correnti sottostanti. Uno dei suoi mentori è stato il professor Saraswati Prasad

Ghimire. L'affiliazione a lui ed ad altri pandit gli ha permesso di approfondire la letteratura hindu e buddista, come anche

pensiero e rituali nei loro contesti originari.

.

Nel campo delle asana, i suoi primi anni lo hanno portato ad una di pratica di Iyenger fino a sperimentare poi una pratica

di Ashtanga Mysore, fino al 97, con variazioni Vinyasa in Hatha yoga.

Il Pranayama proposto da Emil e il suo Kriya Yoga (processo di movimenti di consapevolezza) seguono essenzialmente

la tradizione e la metodologia del Bihar School of Yoga, e sono imperniati da anni di pratica e sperimentazione

individuale.

Lo studio di una varietà di tradizioni di Ashram e il tempo trascorso insieme a Sadhu e maestri Buddisti tutt'ora viventi ha

portato Emil ad apprezzare la pratica di Mantra e Mudra, come anche altri metodo di di Prathiara (ritrazione dei sensi) e

Dharana (concentrazione), gli antichi strumenti yogici che dovrebbero, nel tempo, portare a quel meraviglioso stato di

vera meditazione (Dhyana) .

Emil tiene corsi insegnanti per la Yoga Arts in Australia, per la Purple Valley in India e alcune scuole europee,

insegnando pranayama, meditazione e filosofia.

atter





Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto