Conduce: Diego Azzaroni

Contenuti del Seminario

Le conoscenze dell'India pre-ariana si perdono nella notte dei tempi. La cultura dravidica, frutto di una società dalle profonde radici tantriche, conquistata e sottomessa degli invasori delle terre del nord, non è mai scomparsa completamente ma si è trasmessa oralmente per secoli e se ne possono trovare tracce nel sud del continente indiano in manoscritti redatti in antico tamil su foglie di palma non ancora studiati ed archiviati in maniera degna della loro importanza.

Lo Yoga dei SiddhaLe basi delle conoscenze yogiche ed ayurvediche si originano dagli insegnamenti dei primi Siddha che hanno tramandato, proprio in quella terra, opere di medicina, filosofia, alchimia, chirurgia, scienze naturali, nonché tecniche yogiche particolari per preservare il fisico dall'attacco del tempo e permettere l'evoluzione spirituale fino al raggiungimento dello "yoga".

Il seminario si svilupperà attraverso le pratiche di ricarica energetica trasmesse da Yogananda, lo studio passo-passo del nauli, gli asana "raccomandati da Babaji", le tecniche per conquistare la Kechari mudra*, la Shambawi mudra andando a terminare la parte pratica con il primo Kriya Kundalini Pranayama, offrendo così ai partecipanti preziosissimi strumenti per progredire nella propria Sadhana. Verrà esposta successivamente, tra leggenda e realtà, la tradizione yogica dei Siddha da Agaystar, discepolo diretto di Shiva, a Yogananda, "sgranando" i guru del lignaggio del Kriya yoga.

*per la pratica della Kechari mudra è necessario portare con sé una bottiglia d'acqua, una ciotola, una garza od un fazzoletto di stoffa puliti e una salvietta.

Orario

Dalle 9.00 alle 15.00

Costi

45€ per gli iscritti al corso insegnanti Yoga Hari-Om, 55€ per gli alri.

Vale 6 ore per il diploma YA 500 ore




Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Informativa estesaAccetto