Tiziana Di Marco.jpg
 
 

Tiziana Di Marco
Insegnante Hari-Om


Tiziana Di Marco è un'attrice in cerca di un ruolo diverso.

Ho iniziato a curiosare nel mondo olistico all’età di 11 anni quando per caso in una triste giornata sono finita in un negozio di cristalli e pietre e li è successo qualcosa di letteralmente magico. Frequentai un corso di cristalloterapia e riallineo Chakra attraverso l’uso delle pietre. A poco a poco mi sono imbattuta nella meditazione, che all’epoca consideravo un gioco magico e lo Yoga molti anni dopo è stato il coronamento del Tutto.
Amore a primo tappetino, ricordo la sensazione che provai dopo la mia prima lezione, sentivo il corpo stanco ma totalmente in equilibrio, la mente era sgombra e il respiro più consapevole… e da lì è cambiato tutto.

Lavorando con la compagnia di Milano di Performing Arts, I Figli Di Marla, che fa del corpo un grande mezzo di comunicazione e contatto con lo spettatore, ho capito che lo Yoga poteva davvero aiutarmi nel mio training personale psicofisico emotivo, unito anche alle tecniche studiate nel campo teatrale. Ho iniziato a capire ed ascoltare realmente il mio corpo, così lezione dopo lezione ho deciso che era arrivato il momento di approfondire questa disciplina così affascinante e profonda, e ho deciso di conseguire il diploma di 500h presso Hari Om di Marco Mandrino, dove ho approfondito Hatha Vinyasa Yoga e dove ho scoperto lo Yin Yoga, pratica che considero fondamentale per il benessere del corpo e della mente. Nel mio continuo ricercare il contatto con l’altro e soluzioni alle dinamiche di coppia e di gruppo mi sono imbattuta nell’Acroyoga, l’altra passione della mia vita, la parte più ludica e divertente dello Yoga.

Così ho deciso di conseguire il diploma di 200h con Jacopo Ceccarelli che attraverso il suo approccio ha trasformato una pratica molto acrobatica, in una pratica molto Yogica strettamente connessa con il respiro. E questo è quello che io cerco di portare nelle mie lezioni, focalizzandomi tanto sulla consapevolezza del proprio respiro e di sé, sul contatto e la fiducia con gli altri. L’Acroyoga può cancellare paure profonde, soprattutto la paura dell’altro e di lasciarsi andare, rimarcando silenziosamente il detto “L’unione fa la forza”. 

La meditazione non è scomparsa dalla mia vita, anzi è cresciuta nel mio viaggio India quando sono entrata in contatto con i monaci dell’Ananda Marga, i discepoli di Shrii Shrii Anandamurti dove ho iniziato il mio percorso con la meditazione tantrica.

Attualmente insegno Vinyasa Yoga, Hatha Yoga, Yin Yoga e Acroyoga